Categorie
Life&Mind

GUIDA PER LA GESTIONE DELLO STRESS IN TEMPO DI COVID 19

[av_textblock size=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” font_color=” color=” id=” custom_class=” av_uid=’av-kkbh42t2′ admin_preview_bg=”]

“Fare ciò che conta nei momenti di stress: una guida illustrata”. La guida di Russ Harris per la gestione dello stress dovuta al prolungarsi dell’emergenza Coronavirus. Promossa dall’OMS

La situazione creata dalla pandemia può produrre una condizione di stress prolungato ma soprattutto nocivo, con possibile comparsa di sintomi fisici e/o psichici.

Ttra le tante iniziative , su proposta di Russ Harris, psicologo e formatore all’uso delle tecniche dell’ACT e autore di numerosi libri e pubblicazioni, l’Organizzazione Mondiale della Sanità realizza una guida illustrata come ausilio alla gestione dello stress, scaricabile gratuitamente e già disponibile in 13 lingue.

Lo stress, come viene spiegato all’interno del libro , può essere sperimentato in situazioni come conflitti relazionali, liti in famiglia, malattie e problemi di salute, problemi economici, difficoltà a prendere delle scelte, o anche lo stress dei giovani lontani dalle loro routine, coetanei e banchi di scuola.

Lo stress di per sé non è una risposta patologica, ma anzi una risposta adattiva dell’organismo che fa fronte con le proprie risorse per superare la condizione di disagio o che contribuisce a sviluppare nuove competenze per affrontare e risolvere lo stesso.

Quando lo stress tende a prolungarsi, come sta accadendo ovunque per l’emergenza coronavirus, questo diventa nocivo per un numero crescente di persone, con comparsa di vari sintomi a livello psicofisico come quelli illustrati nelle seguenti vignette contenute all’interno della guida (Fig. 1 e Fig. 2):

Cosa fare ?

Il libro, suddiviso in 5 sezioni, ci propone degli esercizi per orientarci quando ci sentiamo agganciati, intrappolati da situazioni dolorose, emozioni o pensieri ritenuti negativi.

Vediamoli  sinteticamente insieme:

La lotta interiore per contrastare con l’ opposizione sensazioni, emozioni e pensieri dolorosi, non serve se non a stare peggio. In tal senso, ispirato ai principi dell’ACT, l’invito è quello di accettare e fare spazio anche a queste sensazioni, emozioni e pensieri ma lasciandole scorrere come agenti atmosferici, rimanendo radicati nel presente ed impegnandoci in azioni, verso ciò che conta veramente per noi (valori).

Ognuna di queste sezioni viene spiegata, illustrata graficamente ed accompagnata da esercizi per mettere in pratica quanto contenuto.

Qui il link della traduzione italiana, curata dall’Università Kore di Enna, ad opera del Prof. Giovanbattista Presti e dell’Università di Verona ad opera del Prof. Corrado Barbui e questo il link al sito ufficiale dell’OMS con la versione nelle diverse lingue.

tratto ed elaborato

[/av_textblock]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.